37c8b0a5336db264b59f10b63e376816

 

 

Finite le feste ci si avvia verso l’ultima tappa, la befana, ci si ritrova appesantiti, la gambe pesanti e impossibile guardarsi allo specchio, uno sfacelo! In particolare il nostro fegato si fa sentire, vittima degli eccessi, ritenzione idrica e stomaco e pancia borbottano e non si svuotano mai… Per questo concluse le cene e smontati gli alberi di Natale, è tempo di affidarsi a  rimedi facili e fondamentali: frutta, verdura, acqua, aceto di mele, limone e Galium Heel,  due giorni sono sufficienti, vediamo come con il mio ABC:

 schermata-2017-01-04-alle-15-37-02

la depurazione post festività dovrà essere povera di cibi complessi come carboidrati, zuccheri e formaggi, e prediligere alimenti colorati e idratanti come la frutta e la verdura.

L’acqua è l’arma vincente per ripulire il corpo, disintossicando il fisco e facendo ripartire il metabolismo ingolfato.

schermata-2017-01-04-alle-15-34-25

Al mattino appena svegli, bevete un bicchiere di acqua tiepida, nella quale avrete messo una spremuta di un limone e un cucchiaio abbondante da minestra di aceto di mele bio, sarà lo STARTER della vostra depurazione e ripresa, lo so, direte che schifo! ma tappatevi il naso e tutto d’un fiato sarà per il vostro corpo la benzina detox, favorendo il transito intestinale e la sua pulizia.

schermata-2017-01-04-alle-15-37-10

Fare una leggera colazione e a metà mattina in un bicchiere d’acqua mettete 50 gocce di Galium Heel  omeopatico facilmente reperibile oppure se lo trovate in fiale, una fiala direttamente in bocca e un bicchiere d’acqua.

schermata-2017-01-04-alle-15-10-37 schermata-2017-01-04-alle-15-11-03

il Galium è uno dei farmaci più utilizzati per il drenaggio omotossicologico, le sue caratteristiche peculiari lo rendono indispensabile per promuovere una depurazione profonda della matrice promuovendo la ” centrifugazione emuntoriale“, pensate ad una lavatrice che lava e porta all’esterno la sporcizia, ripetete il Galium Heel anche il pomeriggio se avete optato per le gocce, con altre 50 in un bicchiere grosso d’ acqua, per le fiale invece solo una al giorno.

schermata-2017-01-04-alle-15-36-31

Pranzo e cena? da non dimenticare minestrone di verdure o vellutata leggera, una ciotolina di orzo bollito ottima fonte di fibre o quinoa, frutta e verdura anche centrifuga.

Utilizzate questo regime alimentare per due massimo tre giorni, associandolo a camminate lunghe e movimento che possano favorire il recupero energetico del vostro metabolismo e daremo appuntamento alle tossine al prossimo Natale.